Fitoterapia e Spagirya

La fitoterapia, dal greco phytón (pianta) e therapéia (cura) è, in senso generale, quella pratica che prevede l’utilizzo di piante o estratti di piante per la cura delle malattie o per il mantenimento del benessere psicofisico.

Il termine fitoterapia compare per la prima volta nel trattato di Lineamenti di fitoterapia del medico francese Henri Leclerc (1870-1955). L ‘utilizzo delle piante si ritrova in tutti i sistemi terapeutici umani, da quelli più antichi e basati su osservazione ed empirismo, a quelli più sofisticati. La medicina popolare si serve di rimedi fitoterapici da tempi immemorabili. Ippocrate citava il rimedio Fitoterapico come terzo strumento, accanto al tocco e alla parola.

La Spagyria (dal greco σπάω, spáō, «separare», «dividere», e ἀγείρω, ageiro, «riunire») è il termine coniato da Paracelso (1493-1541) per designare il nuovo indirizzo da lui impresso all’alchimia. Paracelso vedeva la chimica come arte spagirica in grado di scomporre i composti per ottenere trasmutazioni e rimedi più efficaci di quelle tradizionali, di concezione ippocratica, galenica, araba. Le preparazioni spagiriche sono preparazioni galeniche di estrazione, con diversi metodi, dei principi attivi di tutta una pianta, raggiungendo così diverse frazioni che alla fine vanno di nuovo congiunte, concentrate, depurate e potenziate. La preparazione consisteva normalmente in operazioni di “divisione” e poi di “ricongiungimento”.


Piano di Studi Fitoterapia

Piano di Studi Annuale


" Formiamo Coscienze non solo Intelligenze"

Organizzazione Didattica

  • Il corso a sarà tenuto in aula virtuale interattiva.
  • Tutte le lezioni potranno essere rifrequentate in registrazione sulla nostra piattaforma Vimeo tramite password personale.
  • Per coloro i quali non hanno potuto frequentare in modalità interattiva, sarà possibile contattare via mail il docente per porre domande o avere chiarimenti.

Il corso è strutturato sul modello della Didattica Modulare. La Didattica Modulare prevede la strutturazione delle lezioni in micromoduli di lezioni interattive di due ore ciascuna legate a monodiscipline o monografie. Ogni modulo prevede il completamento delle nozioni relative alla disciplina trattata, per questo motivo per ogni singolo modulo è previsto il rilascio dell’Attestato Finale sia per gli studenti ordinari, che per gli studenti uditori.

Sono studenti ordinari gli allievi che frequentano regolarmente tutte le materie del corso di studi. Si definiscono invece studenti uditori, gli allievi che frequentano un singolo modulo o più moduli durante il corso dell’anno accademico, senza essere iscritti regolarmente ai corsi. I crediti formativi acquisiti dalla la frequenza dei singoli moduli, verranno riconosciuti, per gli studenti uditori qualora si vogliano iscrivere come studenti ordinari , come materie già frequentate e dalla quota amministrativa verranno detratte le quote pagate per i singoli moduli a cui si è partecipato come uditori, se il passaggio viene effettuato nello stesso anno accademico.

N.B.: Per ottenere l’attestato finale di Fitoterapia e Spagirya sarà necessaria la frequenza di tutti i  moduli previsti e la discussione di una Tesi finale.

Richiedi il Modulo di Iscrizione